AL VIA IL PREMIO FERRARI 2018

 In News

Parte il Premio Ferrari 2018.

Per la XXIII Edizione di Euregiomusica, progetto internazionale di promozione giovanile della musica mitteleuropea, parte ad Ala domani 12 dicembre il 3. concorso dedicato al fortepiano nel nome del musicista roveretano Giacomo Gotifredo Ferrari (1763-1842).

Tre masterclasses affidate a docenti di chiara fama (Jörg Demus, Arthur Schoonderwoerd e Temenuschka Vesselinova) sono nel segno di un chiaro impegno del Premio Ferrari nell’offrire ai giovani artisti l’occasione unica di approfondire la conoscenza e affinare la propria sensibilità a diretto contatto con i pianoforti effettivamente suonati e per i quali composero J.S. Bach, W.A. Mozart, F. J. Haydn, L. van Beethoven, lo stesso G.G. Ferrari e vari altri autori proposti dal programma.

Questa unicità del Premio Ferrari è resa possibile dalla collaborazione che l’Accademia di Musica Antica di Rovereto ha allacciato con il Museo del Pianoforte Antico  di Ala, realtà prestigiosa, unica nel panorama trentino e molto conosciuta ed apprezzata a livello nazionale ed internazionale.

Oltre che nel repertorio solistico, il pianoforte storico sarà presente anche in quello della formazione del trio con violino e violoncello.

Di assoluta novità anche la possibilità di studiare sulla ricostruzione moderna del fortepiano Silbermann conosciuto da Johann Sebastian Bach, che verrà presentato ad Ala sabato 15 dicembre dalla restauratrice tedesca Kerstin Schwarz di Berlino.

Al termine della settimana di masterclasses svolte presso il Museo del Pianoforte Antico di Ala i migliori musicisti provenienti da Germania, Spagna, Francia e Italia si esibiranno Domenica 16 dicembre a Rovereto alla Sala Filarmonica per il Concerto Finale.

In programma brani per solo pianoforte e per trio con pianoforte di Mozart, Haydn, Beethoven, Ferrari.

Oltre ai premi assegnati dalla giuria, il pubblico avrà la possibilità di assegnare il proprio premio “Rovereto Città della Pace”.

Info e news su www.premioferrari.org

Segui il Premio Ferrari anche su:

                                                                                                                            

Recommended Posts